L'Eterno Ulisse

Itinerari insoliti nel grande mare della conoscenza

RSS FaceBook

Eventi

Dall’etnomedicina alla medicina integrativa

Sabato 27 gennaio si terrà a Lugano un seminario sulle nuove possibilità terapeutiche tra antichi riti e moderne scoperte scientifiche.

di Redazione , 16 Gennaio 2018
TAG  medicina  malattia  etnomedicina  salute  scienza 

Docente: dott.ssa Tania RE

Sabato, 27 gennaio 2018

9.15 – 18.00

Lugano (Cantone Ticino/Svizzera)

Hotel Pestalozzi, salone 1° piano, www.pestalozzi-lugano.ch

Presentazione e finalità:

L’etnomedicina è oggi al centro dei dibattiti internazionali sulla salute e sulle migliori strategie per perseguire un benessere quanto più ampio e globale possibile. A ciò si collega il dibattito sui vantaggi e sui rischi connessi alla professionalizzazione del personale che pratica nel mondo occidentale le medicine prima definite “alternative” e oggi sempre più spesso “integrative”. In questa cornice il corso intende fornire strumenti utili per i terapeuti, fornendo un panorama storico antropologico corredato dalle recenti ricerche scientifiche che sostengono il valore terapeutico delle medicine tradizionali quali ad esempio la Medicina Tradizionale Cinese o indiana utilizzate da secoli in differenti contesti culturali e che trovano un’eco sempre maggiore nel contesto occidentale.

Docente:

Tania RE è laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, è Antropologa specializzata in Antropologia della Salute ed Etnomedicina; ha conseguito un diploma in Naturopatia. È socia fondatrice della Cattedra Unesco “Salute, Antroplogia, Biosfera e sistemi di cura” presso l’Università di Genova ed è attualmente ricercatrice presso il Centro regionale Toscana per la Fitoterapia (CERFIT). È inoltre specializzata in Psicologia dello Sport, Ipnosi Clinica e Medicina Naturale. Insegna Etnomedicina e Antroplogia medica. I suoi interessi di ricerca sono focalizzati sui sistemi provenienti da antiche tradizioni di cura che connettono mente, corpo e spirito nel sistema sanitario contemporaneo. La sua ricerca sul campo si realizza in Sud America nelle comunità indigene della Foresta Amazzonica. Ha creato il Progetto di Viaggi “Alle radici della Cura”, programma di viaggi esperienziali annuali alla scoperta delle antiche tradizioni di cura: dal rito incubatorio in Sardegna, allo sciamanesimo Finlandese fino ad arrivare all’Amazzonia Peruviana e al deserto di Wirikuta in Messico. www.taniare.org www.cattedraunesco.sdf.unige.it

Data e sede del corso:

Sabato 27 gennaio 2018, Hotel Pestalozzi, salone 1° Piano, Lugano.

Programma:

L’etnomedicina e l’antropologia medica – Alle radici della cura: i luoghi di Asclepio nel Mediterraneo – L’effetto placebo tra rito e cura – La fitoterapia e le piante maestre nei contesti tradizionali, quali ad esempio la canapa terapeutica utilizzata da secoli in Occidente – L’etnopsichiatria e l’etnopsicologia – L’antropologia dell’alimentazione – L’acqua e il sacro nel processo terapeutico.

Durante il corso saranno proiettati alcuni video brevi realizzati dalla Docente durante il suo lavoro.

Orario:

8.30 – 9.10: accoglienza e registrazione

9.15 – 12.45: corso (è prevista una pausa di 15 min)

12.45 – 13.55: PAUSA PRANZO

14.00 – 18.00: corso (è prevista una pausa di 15 min)

per un totale di 7 ore e 30 minuti di Etnomedicina e Medicine Tradizionali

Destinatari:

Il corso è aperto a medici, naturopati e terapisti complementari, psicologi, psicoterapeuti, antropologi, operatori olistici.

Termine di iscrizione:

19 gennaio 2018, con il tagliando allegato (disponibile anche in WORD).

Quota di partecipazione:

CHF 170.- (include: materiale presentato durante il seminario, sotto forma di documento PDF trasmesso ai partecipanti a fine seminario, bevande, frutta e snacks disponibili nel salone per tutta la giornata).

A iscrizione pervenuta sarà chiesto un acconto di CHF 70.-.

Portare con sé:

Materiale per prendere appunti, eventualmente colori, 1 tazza da thè.

Bibliografia:

. Pirro P., Re Tania., Bonaparte I., Menardo V., Bruno E., Ardito R.B. and Gianotti L., “Mindfulness Based Stress Reduction program on chronic low back pain: Impact on endocrine, physical, and psychological functioning”. Frontiers in Psychology. Consciousness Research, Frontiers Editorial. ISSN 1664-1078, 2017.

. Re Tania., Ventura C., “Transcultural Perspective on Consciousness: a bridge between Antropology, Medecine and Physics”, Cpsmos and History: The Journal on Natural and Social Philosophy, vol. 11, no. 2, 2015.

. Re Tania, “Cannabis: la pianta dell’oblio tra mito, storia e antropologia” in Cannabis Erba medica, di Fabio Frienzuoli, Epifani F., Idalba Loiacono, Edizioni EDRA-MASSON, Milano 2015, ISBN 978-88-6627-142-0.

. Gadamer H.G., Dove si nasconde la salute, Cortina Editore, Milano.

. Good Byron J., Narrare la malattia. Lo sguardo antropologico sul rapporto medico-paziente, Edizioni Comunità, Torino.

. Hillman J., Il sogno e il mondo infero, Edizioni EST, Milano.

. McKenna T., The Archaic Revival, Harper Collins, New York.

. Pancheri P., Stress, Emozioni, Malattia, Edizioni Scientifiche e Tecniche Mondadori, Milano.

. Van Gannep A., I riti di passaggio, Boringhieri, Torino.

Ulteriori informazioni:

Tessa tessa.testini@sunrise.ch

Abitare In Salute
Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter!
Email

abbonati!

Copertina Eterno Ulisse