L'Eterno Ulisse

Itinerari insoliti nel grande mare della conoscenza

RSS FaceBook

ANTICIPAZIONI

La Papessa e il segreto della Sfinge

Copertina Eterno Ulisse
L'articolo completo è disponibile
sul numero 12 de "L'Eterno Ulisse"

ABBONATI ORA!
di Maria Pia Fiorentino, 2 Agosto 2016
TAG   

papessa
La papessa, incisione del XVI sec. tratta dall’opera alchemica Quinta essentia, di leonhard Thurneysser zum Thurn

Il nostro viaggio in compagnia degli arcani, iniziato sul numero 9 de L'Eterno Ulisse, prosegue ora con la seconda lamina il cui nome probabilmente fu suggerito dalla figura trasgressiva ed eretica di cui si favoleggiò nel Medio Evo, ma in realtà, con questa il significato della papessa ha ben poco da spartire. Nella chiave interpretativa associata ai tarocchi disegnati da Oswald Wirth, la papessa presenta, peraltro, dei simboli chiave che nessun altro disegnatore aveva mai proposto in questa lamina; una sfinge, due chiavi, tre colori prevalenti (il rosso, il blu e il giallo) emblema di corpo, mente e spirito ma, soprattutto, va sottolineato che il libro che tiene in mano, non è aperto, come nella maggior parte delle rappresentazioni iconografiche di questo arcano, bensì è socchiuso tra quattro dita delle sua mano destra, che stanno a sottolineare la suddivisione in quattro parti (iniziazione, purificazione, illuminazione e reintegrazione) del grande libro della conoscenza e della rivelazione.

Leggi l'articolo completo sul numero 12 della rivista "L'Eterno Ulisse" ABBONATI!