L'Eterno Ulisse

Itinerari insoliti nel grande mare della conoscenza

RSS FaceBook

ANTICIPAZIONI

Norma Parenti. Una giovane donna martire per la Libertà

Copertina Eterno Ulisse
L'articolo completo è disponibile
sul numero 7 de "L'Eterno Ulisse"

ABBONATI ORA!
di Roberta Schiavetti, 5 Agosto 2014
TAG  donne  guerra  resistenza  libertà 

norma parenti
Norma Parenti Pratelli nasce nella Maremma toscana il 1° giugno del 1921 e trascorre la sua breve ed intensa vita nel piccolo comune di Massa Marittima

Le donne coinvolte direttamente nella guerra di liberazione furono più di centomila. Di loro, 4653 furono arrestate, torturate, condannate, 2750 deportate e 653 fucilate o cadute in combattimento; protagoniste di un momento cruciale della nostra storia, le donne sono state la spina dorsale della Resistenza. Tra le tante storie, emblematica è quella di Norma. Qualcuno ancora ricorda i toni acuti e disperati della sua voce che in quella notte di luna piena, nella piccola cittadina di Massa Marittima, supplicava le truppe tedesche gridando: «Prendete tutto ma lasciatemi andare, ho un bimbo di sei mesi!». Erano le ore 22 del “22 giugno 1944”; ecco in queste pagine il racconto di una breve vita spesa in difesa dei diritti umani, civili, e della libertà come valore supremo.

Leggi l'articolo completo sul numero 7 della rivista "L'Eterno Ulisse" ABBONATI!